Piazza delle Erbe

Vuoi imparare a giocare a scacchi? Bastano pochi minuti. Puoi scegliere fra il volantino, l'opuscolo, il videocorso, il riassunto e le nostre lezioni individuali.

La sede in via Monteverdi 19 è aperta
il martedì ed il venerdì dalle ore 19.

tel. 080 335 11 65                 email

♞ ♗ ♜   Galleria Fotografica   ♔ ♟ ♕

Gli scacchi ci piacciono da tutti i punti di vista: ricreativo, culturale ed agonistico. Il nostro impegno consiste nel dare ai soci i mezzi per praticare il gioco più popolare della storia e per aumentare le loro conoscenze scacchistiche. L'associazione è aperta a tutti, vuole coinvolgere tutti ed è regolata da uno statuto che si fonda sui principi di solidarietà e democrazia.

Ai soci, alle scuole ed alle altre associazioni del territorio offriamo corsi gratuiti per adulti o bambini (a partire dai sei anni).

Gli scacchi possono essere affrontati sia come sport che come svago, per questo sono praticati da un miliardo di appassionati. C'è chi gioca tutte le settimane e chi ha meno tempo libero. Le nostre quote sociali sono talmente irrisorie che, anche se hai due soli pomeriggi liberi in tutto l'anno, iscriversi conviene!

La cosa più bella del nobil giuoco è che ti stimola ad uscire di casa e ti porta a stringere amicizie inaspettate ma autentiche. Da questo punto di vista gli scacchi sono l’ ideale perchè avvicinano gente di ogni età e provenienza. Non perdere tempo su internet. Vieni invece a trovarci: ti attendono nuovi amici.

per orientarsi migliora il tuo gioco video
elenco dei soci perchè, cosa e come studiare scacchi alla RAI (ed altro ancora)
campione del mondoItalia impara la tattica il paradiso degli scacchi
Scacchierando allenatistudia intervista CIA 2012
Messaggero Scacchi istruttore scacchi torneocanzonescuola
SoloScacchi impariamo gli scacchi GM cade in trappola
database idea chessmattoscacco Magnus meets Garry 2004
lettore PGN scacchi!elo zero La storia siamo noi
regoleufficiali chess tempo claymationpixaroh, no!blitz

<< Ho dedicato più tempo agli scacchi che a qualsiasi mia altra attività. Sono il gioco che conferisce più onore all’intelletto umano. >>
Voltaire

<< Il gioco degli scacchi non è solo un ozioso passatempo. Diverse e importantissime qualità della mente, utili nel corso della vita umana, possono essere acquisite o rafforzate con questo gioco, fino a diventare abitudini, pronte in ogni occasione. Perché la vita stessa è in un certo senso una partita di scacchi, in cui spesso abbiamo dei punti da guadagnare e degli avversari da affrontare, e in cui c'è una gran varietà di eventi positivi e negativi, che sono per certi aspetti risultato della prudenza o della mancanza di essa. >>
Benjamin Franklin

<< Quanti dolori, ahimè, potremmo fuggire, se solo potessimo ritirare le mosse sbagliate e giocare di nuovo... >>
Goethe

<< Il gioco degli scacchi non è per anime timorose. >>
Wilhelm Steinitz (campione del mondo dal 1886 al 1894)

<< Gli scacchi sono stati sempre conosciuti, anzi diciamo misconosciuti, come semplice gioco per passare in maniera divertente un'ora libera. Se fosse stato così, però, gli Scacchi non sarebbero sopravvissuti alle dure prove alle quali sono stati sottoposti per tutto l'arco della loro esistenza. Alcuni spiriti entusiasti all'opposto li hanno elevati al rango di scienza o arte. Niente di tutto questo. La loro caratteristica principale, quella che viene più incontro alla natura umana, è la lotta. Naturalmente non la lotta che fa scorrere il sangue e assesta colpi mortali, bensì un combattimento e un confronto nel quale l'elemento scientifico, artistico, esclusivamente intellettuale, assume una forza preponderante.
L’insegnamento degli scacchi deve essere libero da pregiudizi e opinioni. Una partita a scacchi è il frutto dell’arte di due menti che hanno bisogno di bilanciare due ben distinti, e qualche volta contraddittori, obiettivi: la vittoria, e la produzione di qualcosa di bello. I numerosi studi sugli scacchi rivelano che ci sono problemi che non si possono risolvere completamente; al termine di un’analisi si è spesso costretti a dire “può essere”. La vita è senza fine, e fortunatamente lo sono anche gli scacchi. Una partita perfetta, chiara, oppure un’asserzione matematica del tipo “due più due fa quattro” non suscitano interesse.
>>
Emanuel Lasker (campione del mondo dal 1894 al 1921)

<< Gli scacchi fanno parte senza dubbio dello stesso genere di arte cui appartengono la pittura e la scultura. >>
Jose' Raul Capablanca (campione del mondo dal 1921 al 1927)

<< Il gioco degli scacchi è l'arte che esprime la scienza della logica. >>
Michail Botvinnik (campione del mondo dal 1948 al 1963)

<< Gli scacchi sono un riflesso del carattere e del temperamento dell’uomo. Penso che un robot non potrà mai dimostrare nè un proprio carattere nè un’idea nella lotta. Per avere successo negli scacchi devi amarli e avere talento. Puoi nascere come un buon giocatore, ma grandi giocatori si diventa. >>
Mikhajl Tal (campione del mondo dal 1960 al 1961)

<< Il grande ideale degli scacchi è quello di giocare senza commettere errori. Questo è ciò che mi ha attratto di questo gioco. Quando si gioca contro qualcuno, si combatte, prima di tutto, con se stessi. Ho perso molte partite cruciali proprio perchè non ho saputo sconfiggere me stesso. >>
Tigran Petrosjan (campione del mondo dal 1963 al 1969)

<< Gli scacchi richiedono totale concentrazione e amore per il gioco. >>
Bobby Fischer (campione del mondo dal 1972 al 1975)

<< ...sono tutto: arte, scienza e sport. >>
Anatoly Karpov (campione del mondo dal 1975 al 1985)

<< ...sono in assoluto lo sport più violento che esista. >>
Garry Kasparov (campione del mondo dal 1985 al 2000)

<< La cosa che più ti aiuta a migliorare è semplicemente giocare, fare pratica, giocare partite di torneo e partite online. La pratica è la tua intuizione, la pratica è il tuo calcolo, la pratica è tutto. >>
Magnus Carlsen (campione del mondo dal 2013)

Caruana batte Carlsen classifica ELO aggiornata
 
27 ottobre 2011